Incollaggio del cappotto contro la spalla del monoblocco, effetti collaterali

Come dev’essere concepita la spalla del monoblocco per ottenere un incollaggio da manuale con il cappotto?

La risposta potrebbe essere immediata:
La spalla dev’essere costruita utilizzando lo stesso materiale del cappotto.
Ovvero l’incollaggio ottimale si ottiene tra una spalla in polistirene espanso e il polistirene espanso del cappotto. La foto di cui sopra illustra un angolare della spalla F.A.L.C. contro un pezzo ipotetico di cappotto, entrambi bianchi. E’ evidente come l’aderenza sia perfetta, grazie all’utilizzo dell’apposita colla per cappotto.

Il polistirene espanso della spalla F.A.L.C. diviene un corpo unico con il polistirene espanso del cappotto.

In questo modo viene completamente annullato il rischio di screpolature dovute al diverso comportamento di due materiali diversi accoppiati tra loro come avviene invece negli altri casi.

Al contrario, nella foto sotto, il polistirene espanso del cappotto viene incollato contro il profilo di alluminio della spalla. Un chiaro esempio esplicativo del “cosa non bisogna fare”.

E’ ovvio infatti come l’alluminio abbia una reazione alle escursioni termiche quasi diametralmente opposta al polistirolo, atta quindi ad aumentare il rischio di inutili screpolature.

Informazioni più dettagliate sui nostri prodotti sono reperibili nella nostra brochure tecnica.
Per qualsiasi ulteriore informazione o dettaglio tecnico non esitate a raggiungerci in:

F.A.L.C. srl

https://monoblocco.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...